Prossimo passo verso meno plastica e più riciclaggio
default

06-04-2021

Ristorante pilota di McDonald’s Svizzera per una gastronomia sostenibile

Prossimo passo verso meno plastica e più riciclaggio

Crissier, 4 giugno 2021 - McDonald’s Svizzera ha già fatto grandi passi verso una gastronomia più sostenibile: energia verde da centrali idroelettriche, carburante da olio esausto e giri di pulizia per strade più pulite. Uno dei prossimi passi: imballaggi sostenibili. Nel ristorante ecologico pilota inaugurato oggi a Hendschiken (AG), McDonald’s raccoglierà esperienze importanti sulle nuove confezioni e su altre misure prima del lancio a livello nazionale. Nel ristorante ecologico di Hendschiken, il 98 percento degli imballaggi per alimenti è senza plastica e un autocarro verde a idrogeno porta gli ingredienti per Big Mac & Co., che vengono preparati con elettricità ecologica prodotta grazie a un impianto a pannelli solari.

Nel Rapporto di sostenibilità 2021, McDonald’s Svizzera ha fissato gli obiettivi per una gastronomia sostenibile che l’azienda vuole raggiungere, insieme ai suoi 47 licenziatari e partner, entro il 2025. In tema ambientale, il focus è su due temi principali: imballaggi e riciclaggio per una migliore protezione climatica durante la propria attività.

McDonald’s del futuro: imballaggi senza plastica

«Sono i piccoli ma importanti momenti a contare, anche quando si tratta di protezione ambientale. Oggi da noi ci sono cannucce e coperchi per le bibite in plastica, ma abbiamo sviluppato dei nuovi coperchi senza plastica dai quali si può bere direttamente, eliminando così le cannucce. Nei ristoranti li tralasciamo del tutto, perché vogliamo eliminare la plastica e ridurre il consumo di risorse», spiega Aglaë Strachwitz, Managing Director di McDonald’s Svizzera. Questi ed altri nuovi imballaggi sono stati introdotti ora a Hendschiken e verranno applicati a livello nazionale entro il 2022. «Entro il 2025, la percentuale di plastica contenuta nei nostri imballaggi dovrà essere del 2 percento al massimo in tutta la Svizzera», aggiunge.

Nuove stazioni di riciclaggio per i bicchieri

Nel McDonald’s di Hendschiken, gli ospiti possono separare i bicchieri per dar loro una seconda vita. «Dai bicchieri, il nostro partner Axpo Kompogas ricava composto organico e biogas», spiega Heinz Hänni, responsabile ambiente di McDonald’s Svizzera. In tutte le sue cucine, McDonald’s regala una seconda vita a molti materiali: da inizio 2000, l’azienda fa produrre biodisel dall’olio esausto, e dai rifiuti organici, fa ricavare biogas. «Gli autocarri per la distribuzione al dettaglio delle nostre merci viaggiano grazie ad una percentuale variabile di biodiesel o biogas, e questo chiude il cerchio», conclude Heinz Hänni.

Viaggi a neutralità carbonica per i Big Mac

Al ristorante ecologico di Hendschiken, gli ingredienti per Big Mac &Co. arrivano a bordo di un autocarro a idrogeno a zero emissioni. Tutto ciò che rilascia è vapore acqueo. Questo autocarro verde rifornisce anche altri ristoranti McDonald’s nella regione di Argovia, Basilea, Berna e Zurigo. Questo porta McDonald's un passo concretamente più vicino al raggiungimento di uno dei suoi obiettivi climatici relativi alle sue operazioni: dal 64 percento di oggi, il 70 percento delle merci deve essere trasportato ai ristoranti a neutralità carbonica entro il 2025.

45 percento di emissioni di CO2 in meno rispetto al 2009

La riduzione delle emissioni di CO2 è un obiettivo centrale di McDonald’s: l’acquisto da fornitori locali si traduce in brevi percorsi di trasporto e di conseguenza in basse emissioni di CO2. Inoltre, le merci di McDonald’s percorrono su rotaia il 55 percento dei chilometri di trasporto verso i ristoranti. Dal 2009, McDonald’s Svizzera ha potuto ridurre le emissioni di CO2 nei suoi ristoranti del 45 percento grazie a queste misure e all’uso di elettricità verde da centrali idroelettriche.

Postazioni di ricarica per auto e bici elettriche

«Grazie alle postazioni di ricarica per auto e bici elettrice di GOFAST, aiutiamo i nostri ospiti a spostarsi in modo neutrale dal punto di vista delle emissioni di CO2», spiega Walter Schaub, che gestisce il McDonald’s del futuro a Hendschiken in qualità di imprenditore indipendente. «Mentre si gustano un menu Big Mac, possono ricaricare il loro mezzo alle postazioni di ricarica rapida per un’autonomia di 300 chilometri». Entro il 2022, tutti i parcheggi McDrive idonei in Svizzera verranno dotati di postazioni di ricarica.

Sempre più varianti vegetariane

Oltre ai nuovi imballaggi e a una maggiore protezione del clima, McDonald's offre da anni ai suoi ospiti diverse alternative ai suoi ingredienti principali, ossia manzo, pollo, pesce, verdure e uova. Nel 1996 McDonald’s ha lanciato il suo primo burger Veggie, e negli ultimi anni, nell’offerta dei ristoranti sono presenti anche quattro burger e una Caesar Salat vegetariani.

Imagine: ristorante pannelli solari

Imagine: stazioni di riciclaggio

Imagine: imballaggi senza plastica

Scheda informativa: impegno ambientale

Scheda informativa: imballaggi